Pagina:Cagna - Alpinisti ciabattoni.djvu/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

71


scutibili che: sub Marco Aurelio imperatore florebat.

Il cuoco sulla porta accese la pipa. Gaudenzio guatò la moglie implorando per misericordia che lo cavasse da quelle panie, ma la signora Martina invece si accomodò ancora meglio coi gomiti sulla tavola; il professore sgocciolò l’ultimo fondo della bottiglia, e continuò di galoppo.

— Orta, come sapete, conserva il suo nome da tempo antico, e già i vetusti rogiti fatti prima del 900 dicono: Actum in mercato stagni, ubi dicitur Horta; e fu Ottone primo che con suo diploma la elevò al grado di Villa. L’Isola prese nome da San Giulio pervenuto sulla riviera col fratello Giuliano sul cadere del quarto secolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Sor Gaudenzio si pigliava quella zuppa senza rifiatare, ma si sentiva nella testa un torpore indicibile. E che glie ne importava a lui pover’uomo di tutte quelle storie che gli mettevano addosso una sonnolenza di piombo? Quel birbante di cuoco, che era lì sull’uscio, fumava tranquillamente, e quando ne avesse avuto abbastanza, poteva andarsi a scaricare all’aria aperta. Ma egli, povero Sor Gaudenzio, era lì sotto le tanaglie, e non poteva neanche, senza