Pagina:Campana - Il più lungo giorno, manoscritto, 1913.djvu/105

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Giro d’Italia in bicicletta (1° arrivato al traguardo di Marradi)

 
Dall’alta ripida china precipita
Come movente nel caos di un turbine
Come un movente grido del turbine
Come il nocchiero dal cuore insaziato.

Bolgia di roccia alpestre: grida di turbe rideste
Vita primeva di turbe in ebbrezza:
Un bronzeo corpo dal turbine
Si dona alla terra con lancio leggero.

Oscilla di vertigine il silenzio dentro la
muta catastrofe di rocce ardente d’intorno.

Tu balzi anelante fuggente
fuggente nel palpito indomo
Un grido fremente dai mille che
rugge e scompare con te.