Pagina:Canonici - Prospetto biografico delle donne italiane.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
24

talento e ricchi di grande ingegno, che da sinistre prevenzioni condotti, scambino l’eccezione con la regola, e fondato sovra false basi lo stravagante loro edifizio, tentino di sostenerlo a dissenso della verità e della ragione.

Perchè recarvi a meraviglia, perchè attribuire a vizioso costume il non avere trovata per tutta Italia generalmente adottata la pratica salutare dell’allattamento de’ proprii figli? Perchè gratuitamente asserire, che le donne italiane saranno buone madri allorché des institutions plus favorables aux vertus privèes permettront le développement de leurs affections maternelles?

Risponderò primieramente, che nella Italia nostra lunge che un vecchio padre ed una madre rispettabile sieno cacciati da quella casa ove con amorosa cura e grave stento allevarci i propri figli 1;

    Italia, e fra le molte opere da lui lasciate, si rinvennero alcune memorie ancora di quel viaggio, nelle quali a largo cuore commenda l’amore che gl’Italiani hanno pei loro figliuoli, ch’egli giudica sorpassante di gran lunga gli affetti paterni e materni delle altre nazioni. Morì quel Vescovo nel 1648.

  1. Si crede, dice d’Archenault, che i sentimenti teneri facciano parte del carattere inglese, benché non vi sia alcun popolo presso cui l’egoismo sia più generale. Il sentimento resta tutto ne’ romanzi inglesi e nelle teste delle loro donne . . . . . . Un figlio giunto alla maggiorità, una figlia unica che si marita, soffrono