Pagina:Canonici - Prospetto biografico delle donne italiane.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

31

in lieto amabile sembiante la madre con le figlie intente alle domestiche faccende, paghe d’avere apprestato al buon padre, al fratello, a se stesse quanto basta e giova a far gioconda la vita; e non accade no che una tal madre abbandoni alla propria inesperienza figlie sì care, ma al passeggio, al teatro, al ballo, alla campagna, sempre con esse si trova; ch’ella tutta si vive per le sue figlie dilette, com’esse tutte si vivono per l’amorosa lor genitrice.

Il vostro cuore fu commosso alla vista della rispettabile famiglia Pallavicini di Genova; l’aspetto di tre generazioni riunite tutta attrasse l’ammirazione vostra, e destò il vostro entusiasmo a segno di crederlo caso unico in quella città: ma quello, sebben luminosissimo esempio, è ripetuto sovente nella Italia, e gli atti nostri rispettosi e leali, e gl’intertenimenti domestici pieni di concordia e di festività, e le solerti cure che ogni buon figlio suol darsi pe’ suoi maggiori, provano assai quanto caro a noi sia di prolungare i preziosi loro giorni. Non è che fra le braccia degli affettuosi figli, che stanca l’anima dalle terrene vicende passi nel seno del suo Divino Fattore.

Lagnatevi dunque, Lady, che il tempo troppo brieve non v’abbia accordato d’internarvi nel seno di un più gran numero di famiglie Italiane, dove avreste trovato la massima parte de’ loro individui, tutti