Pagina:Carli - Noi arditi, 1919.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


giorno del generale Caviglia in data 28 ottobre 1918).

Così nella notte del 28 passarono il fiume l'VIII ed il XXVII Corpo d’Armata, e nel giorno successivo la 1ª Divisione d’Assalto, sentendosi appoggiata, potè continuare la sua azione vittoriosa, spingersi per più vie su Vittorio Veneto ed aprire in tal modo il varco alle fanterie della X Armata che dilagarono a tergo della linea nemica portando al crollo di quello che fu il potente esercito austriaco (ordine del giorno del generale Caviglia in data 4 novembre 1918).

Uno dei gruppi d’Assalto che passarono il Piave la notte del 26 ebbe il còmpito di costituire la testa di ponte sopra Moriago, Fonsigo, Sernaglia, e ciò fece dopo strenui combattimenti sostenuti per tre notti e due giorni, dei quali fanno cenno anche i comunicati austriaci del 28 e 29 ottobre, comunicati ancora baldanzosi, perchè il nemico sperava sempre di aver ragione delle truppe italiane che trovavansi isolate a Moriago e Sernaglia; le quali seppero invece resistere e vincere, perchè animate da spirito di sacrificio e da vero amor patrio e non dalla brama di preda che era l’unica forza di coesione del multilingue esercito austriaco.


— 41