Pagina:Carlo Andreani, La Pieve di Dervio (1898).djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 15 —


COMO, anteriore di molto alla fondazione di Roma1, è la capitale della Provincia, sede di Corte d’Assise, Tribunale, Prefettura e di tutti gli uffici amministrativi, finanziari e demaniali. Possiede un vasto Ospitale, detto di S.ª Anna, principiato nel 1464, dopo stabilita la fusione di quelli esistenti in Como, alcuni anteriori al 13562; — un Manicomio, fra i migliori moderni; — un Orfanotrofio femminile (anno 1671), maschile (anno 1829); — un Brefotrofio, anteriore al 1292 (Vedi annotazione F) — il Monte di Pietà, originato dal lascito di Donna Lucrezia Crivelli-Rusconi (anno 1532); — l’Opera Pia Gallio (1583), Parravicini (1654); — le Case d’Industria e Ricovero (1816-1824); — l’Istituto Elemosiniere (1500); — Cura Marina per gli scrofolosi (1869); — Asili, Scuole Infantili; — la cassa di Risparmio (1823), e molte altre Istituzioni di beneficenza. — Liceo, Ginnasio, Scuole Tecniche e speciali per l’Industria della seta, tessitura e tintoria; — Scuole d’Arti e Mestieri di lascito Castellini; — Collegi maschili e femminili; — Comizio Agrario, Circolo Agricolo e Camera di Commercio. È sede vescovile con due Seminari: teologico e filosofico-ginnasiale.

Nel Liceo, già convento di S.ª Cecilia, riadattato nel 1811, una Biblioteca, Museo di scienze naturali e Gabinetto fisico. Nella Casa Giovio acquistata dal Comune nel 1896, il Museo patrio con istrumenti fisici di Gattoni e di Volta, compresavi la prima pila dallo stesso ideata e costrutta, doni della Nobile Famiglia; una ricca ed importantissima raccolta di marmi e lapidi antiche, donate per la massima parte dall’erudito Conte Francesco Giovio.

Nelle splendide sale superiori sono esposti numerosi avanzi delle epoche preistoriche: armi, ornamenti, vasi, utensili svariatissimi, provenienti da diverse stazioni lacustri, specialmente da quelle di Varese e Biandronno; dalle necropoli di Civiglio, Bergosa, Breccia, e dai terreni di

  1. Cesare CantùComo ed il suo Lago.
  2. Cesare CantùStoria della Città e Diocesi di Como.