Pagina:Castani - Ragguaglio del numero de peregrini, 1576.djvu/6

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


[versione diplomatica]


forſe richiede alquāto di tempo, io per moſtrarli in parte memoria, & gratitudine delli molti amoreuoli ufficij che in ſeruigio mio Voſtra Signoria ha operato, ho uoluto ſotto nome ſuo mādare in luce il ragguaglio che gli Signori Primicerio, & Guardiani d'eſſo Hoſpedale hanno dato a N. Signore, & inſieme una inſtruttione del modo, & ordine tenuto nel gouernare queſta caſa, il quale ad inſtantia d'alcuni Prelati che diſegnano far ereggere ſimili opere in le loro Citta, è ſtato da perſone ben informate dato, accompagnato inſieme, & dalla pura uerità, & da molta modeſtia. Crederò ueramente che di molto buona edificatione & eſſempio al mōdo debbia eſſere l'intendere queſte particolarità fatte in una caſa, che non ha entrata ferma per ſettanta ſcudi l'anno. Et io tāto più uolontieri l'ho mandate a Voſtra Signoria, poi che lei ſi ritrouò preſente à pūto nel maggior colmo del cōcorſo, & che potrà cōfermare di hauer cō li propri occhi uiſto non ſolo quanto ſi narra (che ueramente, modeſtamente, & ſemplicemēte ſi dice) ma anco con quanta prontezza, charità, concordia, & lieta fronte foſſero queſti poueri, & riceuuti, & ſeruiti per mano de molti Illuſtriſsimi Signori, Principi, Duchi, Conti, & Marcheſi, & molti altri Illuſtri, & nobili ſi de Romani come d'altre parti, nō ſolo alle mēſe, ma anco ſino nel lauare de piedi (nel qual luogho per auentu-


[versione critica]


forse richiede alquanto di tempo, io per mostrarli in parte memoria, et gratitudine delli molti amorevoli ufficij che in servigio mio Vostra Signoria ha operato, ho voluto sotto nome suo mandare in luce il ragguaglio che gli Signori Primicerio, et Guardiani d'esso Hospedale hanno dato a N. Signore, et insieme una instruttione del modo, et ordine tenuto nel governare questa casa, il quale ad instantia d'alcuni Prelati che disegnano far ereggere simili opere in le loro Citta, è stato da persone ben informate dato, accompagnato insieme, et dalla pura verità, et da molta modestia. Crederò veramente che di molto buona edificatione et essempio al mondo debbia essere l'intendere queste particolarità fatte in una casa, che non ha entrata ferma per settanta scudi l'anno. Et io tanto più volontieri l'ho mandate a Vostra Signoria, poi che lei si ritrovò presente à punto nel maggior colmo del concorſo, et che potrà confermare di hauer con li propri occhi visto non solo quanto si narra (che veramente, modestamente, et semplicemente si dice) ma anco con quanta prontezza, charità, concordia, et lieta fronte fossero questi poveri, et ricevuti, et serviti per mano de molti Illustrissimi Signori, Principi, Duchi, Conti, et Marchesi, et molti altri Illustri, et nobili si de Romani come d'altre parti, non solo alle mense, ma anco sino nel lavare de piedi (nel qual luogho per aventu-


tura