Pagina:Caterina da Siena - Epistole, 3.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
100

100 tenzia che fu sconfitto il dimoino che possedeva l’umana generazione, il quale fu sconfitto, non in virtù dell’umanità, ma in virtù della deità. Non è dunque, nè sarà sconfitto il dimonio per lo patire de’corpi nostri, ma nella virtù del fuoco della divina ardentissima ed inestimabile carità. .

r ’ / %