Pagina:Cesare Battisti - Gli Alpini, Milano, 1916.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Battisti: Gli alpini 29

italiano. Avviene tra noi l’opposto di quel che si verifica nell’esercito d’Austria, ove la rivoltella e il bastone tengon il posto dell’affetto. Ma l’affiatamento tra soldati alpini e ufficiali alpini è maggiore che in qualsiasi altra truppa. È maggiore perchè ufficiali e soldati sono dominati da un’eguale passione, da un egual amore: la montagna. Maggiore, perchè anche in tempo di pace l’ufficiale degli alpini fa spontanea rinuncia per molti mesi ogni anno alla vita della città, di società, di circoli, di salotti; si adatta a vivere in modesti borghi di montagna e sulle montagne stesse, dove gli unici rapporti sono coi soldati. Da qui la famigliarità, la confidenza, l’amicizia verso di essi; amicizia e confidenza che sono fattori di elevamento.

Per accennare ad uno fra i molti buoni risultati della istruzione delle truppe alpine, rileverò come l’alpino sia lusingato nel suo amor proprio da un ben inteso spirito di corpo. Spirito di corpo, determinato non dalla ridicola boria di credere una categoria di soldati migliore di un’altra, ma dalla missione, dal compito speciale che gli è affidato e che gli è costantemente