Pagina:Chi l'ha detto.djvu/208

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
176 Chi l’ha detto? [584-588]

584.   La plupart des hommes emploient la première partie de leur vie à rendre l’autre misérable.1

(La Bruyère, Caractères, vol. I, cap. 11:
De l’homme, § 102).

Così sta nelle otto edizioni avanti quella del 1696: le altre dicono invece la meilleure partie.

E a sorreggerli fra le asperità e le dubbiezze della vita, potrà, per coloro che hanno la ventura di credere, concorrere la Fede, la quale

585.                  Tempra de’ baldi giovani
               Il confidente ingegno.

Ma questa prima metà della vita presto vola; eccoci

586.   Nel mezzo del cammin di nostra vita.

verso che Dante stesso così commenta: «La nostra vita procede ad immagine d’arco, montando e discendendo. Il primo sommo di questo arco nelli perfettamente maturati è nel 35° anno» (Convito, IV, 23). Volano gli anni,

587.             Eheu fugaces, Postume, Postume
            Labuntur anni.2

ecco la dolorosa e stanca vecchiaia, e

588.             Già dello spirto il memore
            Moto veloce langue,
            E lento scorre e gelido
            In ogni vena il sangue.


  1. 584.   La maggior parte degli uomini impiegano la prima metà della loro vita a render l’altra miserabile.
  2. 587.   Ohimè, Postumo, Postumo, fuggono veloci gli anni!