Pagina:Chi l'ha detto.djvu/454

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

42 2 Chi l’ha detto? [1249] il Conte Verde, nel 1362. La interpretazione di questa divisa è ancora un problema, poiché sembra da rigettarsi la notissima che vuol vederci un acrostico del motto Fortitudo ejus Rhodum tenuit, allusivo alle pretese gesta del conte Amedeo V il grande, il quale nel 13 IO avrebbe liberato Rodi dall’assedio de’ Saraceni, mentre è provato che nessuno de’ Sabaudi fu a quella guerra. Sono, se non più probabili, meno insostenibili l’interpretazione, pure acrostica

Fcedere et religione tene mur, motto che si troverebbe in un

doppione d’oro coniato sotto il regno del duca Vittorio Amedeo I ; quella di Carlo Padiglione, che vede nella parola Fert un troncamento di Ferté, voce dell’antico francese ; e quella del conte Massimino di Ceva, il quale crede ch’essa sia soltanto la prima parola dell’ emistichio virgiliano Fertque refertque {Eneide, lib. XII, v. 866), che si legge intiero in una medaglia di Carlo Emanuele I del 1590, e che sarebbe stato un antico motto di Casa Savoia. E da notarsi col Promis (Illustras, di una medaglia di Claudio di Seyssei, ecc., nella Miscellanea di Storia Italiana, to. XIII, pag. 88) che « di questo motto nessuna menzione trovasi anteriormente ad Amedeo Vili, il quale solamente nel 1391 successe al padre, e che la prima volta in cui fu menzionato fu " in un ordine di battitura delli 23 gennaio 1392, col quale tal conte concesse alle Zecchiere d’Avigliana la facoltà di lavorare quarti di grosso ugual: nella legge a quelli battuti da Amedeo VII nella stessa zecca a tenore di ordine delli 23 febbraio dell’anno precedente". Amedeo VIII adunque volle che in tal pezzo fosse scriptum al> una parte in medio hoc verbum FERT, e notisi che in questo case la parola veròum chiaramente significa che il fert cui è preposte non può essere che la terza persona del tempo presente del verbc fern― qualunque poi fosse l’allusione ignota datagli dal suo autore » : osservazione a dir vero poco persuasiva e nella quale pochissimi consentiranno. Vedansi : Li ver ani, I.n divisa della R. Casa iti Savoia (Faenza, 1873) ! Padiglione, // FER F di Casa Savoia (Napoli, 1868) ; due articoli (uno di C. Lozzi, l’altro del Padigliom medesimo) nel Bibliofilo, voi. I, 1880, pag. [78 e voi. 11. pag. 20; e la Rassegna settimanale universale, vol. III. num. ilei 2(> die. 1897, pag. 30. A San Malachia (o più propriamente Maelmaedog ÜI Mmkgaik), arcivescovo di Armagh in Irlanda, vissuto nel sci . i