Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/202

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
184 Codifica numerica del segnale audio
Codifica
log2 | d(k) | - y(k)
| I(k) | Decodifica
log2 | d(k) | - y(k)
[3.16, +∞) 7 3.34
[2.78,3.16) 6 2.95
[2.42, 2.78) 5 2.59
[2.04,2.42) 4 2.23
[1.58, 2.04) 3 1.81
[0.96, 1.58) 2 1.29
[- 0.005, 0.96) 1 0.53
(-∞, -0.005) 0 - 1.05

Tab. 5.3 - Codifica dell’uscita.


Il passo di quantizzazione y(k) è dato dalla combinazione di due componenti yu(k) e yl(k), ottimizzate per segnali che variano rapidamente (es.: voce) o lentamente (es.: trasmissioni dati in banda vocale con modulazione PSK). La componente y u (k) è ottenuta tramite una legge di tipo “robust”

  (5.132)

Dato che il passo di quantizzazione y(k) è espresso logaritmicamente, il moltiplicatore M si trasforma nella somma di un termine W, funzione dell’uscita I(k), secondo la relazione

 
  (5.133)

La legge di corrispondenza tra W ed I è data dalla seguente tabella

| I(k) | 7 6 5 4 3 2 1 0
W[I(k)] 69.25 21.25 11.50 6.12 3.12 1.69 0.25 -0.75

Tab. 5.4 - Moltiplicatori logaritmici.


a cui corrispondono i seguenti moltiplicatori