Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/272

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
254 Codifica numerica del segnale audio

consente di evitare che disturbi occasionali presenti in tratti di silenzio prolunghino il periodo di attività rivelato erroneamente.

Fig. 6.33 - Schema a blocchi di un codificatore CELP a velocità variabile.

6.6.3 CELP a velocità variabile

Una particolare implementazione di codifica a velocità variabile è quella che impiega il codificatore CELP come algoritmo di codifica a diverse velocità di trasmissione. Se si fa riferimento alla classificazione semplice riportata in figura 6.29, si nota come l’algoritmo CELP si presti agevolmente ad essere impiegato. Infatti si può osservare come nel caso di segnale non vocalizzato, il contributo relativo alla correlazione a lungo termine possa essere eliminato con conseguente riduzione della velocità di trasmissione. Inoltre, strutturando opportunamente il contributo del codebook fisso come somma di più contributi in parallelo, si può concepire l’architettura di figura 6.33 [Cel94] in cui il secondo contributo di innovation è inserito solo in quei tratti in cui la qualità ottenuta con il singolo contributo non è sufficiente.