Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/299

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

7 - Codifica nel dominio della frequenza 281

Fig. 7.10 - Caratteristiche dei filtri polifase.

  • la codifica dei fattori di scala per le sottobande non eliminate ([0..31]*6 bit);
  • la codifica dei campioni delle sottobande non eliminate ([0..31]*[2..15]*6 bit).

La decodifica è decisamente più semplice della codifica, al fine di ridurre il costo dei riproduttori, e si svolge le quattro fasi di decodifica della bit allocation, decodifica dei fattori di scala, riquantizzazione dei campioni e sintesi per sottobande.

In funzione delle informazioni ricevute sul numero “b” dei bit allocati in ciascuna sottobanda, si esegue la riquantizzazione dei campioni ricevuti “q” come

  (7.29)

Il risultato è un numero frazionale dal quale è possibile ottenere le uscite moltiplicandolo per il relativo fattore di scala “f" Il segnale di ciascuna sottobanda è, infine, inviato al banco di filtri di ricostruzione.