Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/89

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search

2 - Rappresentazione numerica dei segnali 71
  (2.66)

Noto che la rappresentazione in frequenza di un segnale campionato Xc(f) è anch'essa scalata di un fattore pari a 1/T, il rapporto segnale/rumore ottenuto considerando segnali campionati

  (2.67)

coincide con quello ottenuto nel caso di segnali continui.

È opportuno, infine, analizzare con più dettaglio l’effetto della quantizzazione per ampiezze del segnale prossime allo zero. Si distinguono due tipi di caratteristiche di conversione (fig. 2.15). La prima è tale che i segnali con livello inferiore alla metà del passo di quantizzazione 8/2 vengono codificati con lo zero (codifica silenziata o “mid-tread quantizer”). Fig. 2.15 - Quantizzatore silenziato e non silenziato.

Nella seconda lo zero viene scelto come livello di decisione (codifica non silenziata o “mid-riser quantizer”). La differenza tra i due quantizzatoli risiede nel fatto che, mentre nel primo caso il rumore presente in assenza di segnale viene annullato (purché di ampiezza inferiore a δ/2), nel secondo caso