Pagina:Codroipo - Dialogo de la caccia de' falconi, astori, et sparvieri, 1614.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


94 De la Caccia Sm ‘ r ’Z U > com iico il Paggio loro in uuifU «o/inpaefi, & aneo in moli, dm, & fi frmamd J „„ 0 ritornandopo, la primavera a/are ifigliuoli ne,foliti hochi d, Levante: ^ nelpnncip,,, che m qM ft t „ ofln &

  • rn U ano „,rye„ gono prefideumda gl,rcceUaton dilettole, @r da dm con diuerfi maniere d, veceliare. Snelli

Jone minori dì reta degl, Sparvieri, pii i tondi, & tper Jonapm vn,la, con ale più lunghe, & attiffme a la naelo erta,& ancor che di picchia fiatar a, fono nondimeno,come ho detto,fm,lt at Fa/con, m tutte le qualità. La femina di tal jpecie e lo Smeriglio, che noi chiamiamo ilgrojfo s et* il mebwe il picciolo, come anco il Falcone, & ilTerzólo di guaine Falcone. Di quefìi ne fono alcuni di gran nobiltà, altri fora, fie- di mediocre nobiltà,&altri di vile qualità.di poca fbe. ran^a di riufeitas. J Quelli, che di nobiità, & di belle*** avanzano tutti gli altri, hanno la tefla <~un poco nel tuffetto bianca, ancorché non intuito, come i Falconi pellegrini hanno la bicbiera di color celefteja fchena tortarata,&*feny bicoche: dinanzi poi nel petto hanno le piume del color de la caftagna, mà njn tantino più refe, & cominciano da vengono qualche poco allargando fin a baffo prejfo il pacchetto: quefìe piume fono più toflo lunghette, 1, Ur 2> be * loro è corta, & il piede tenuemente alaproporne» di ejja }& *èdi color, che tira più al bianco, che al giallo. La coda poi fi mgran parte temperata-* d alcuni fegnetn, che tir ano più toflo al bianco,che altrament ^». Gli altri poi di mediocre nobiltà, & belle ULa