Pagina:Codroipo - Dialogo de la caccia de' falconi, astori, et sparvieri, 1614.djvu/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


De li Smerigli, Scc. pf hanno la tefia fen^a alcun fegno di biondezza 3 la bichiera rvnpoco più groffetta 3 <& di color turchino 3 ancorché non tosi, cornei primi fopr adetti: hanno le nari ancovn poco più apertts: la coperta loro è tutta fchietta con ajjai larghe penne; dinanzi poi le maglie loro fono vn poco più fcures benché ancor effe fieno del color de la ca/ìagna 3 (§jr non fono così grafie, come le prime: hanno la gamba 3 &il piede di - color più giallo > cr fitto la cofcta hanno qualche piccol fe~ gnetto i & non fono, come i primi, in quella parte biondi: hanno la coda ancor effitocca de l’tfìefi’e macchiette dei pri-... mi. La terza forte poi 3 eh 3 io di vii condicione chiamo yper non ejfer di molta fieranza di nufeita, hanno la tefia fenza alcun minimo fegno di biondezza 3 la bichiera turchma 3 mà tir ain gran parte al bianco: la fchena bàie penne più minute con qualche fegnetto, ouerbicoca 3 dinanzi fino affai più minuti di maglia degli altri: hanno lagamba, (ejfi, il piede affai più giallo, (Bfi la cofeia più fiori a: la coda però è nel mede fimo modo Jegnata de gli altri. Quefii vanno volontari a le celeghe 3,ò altri vccelh, che non fanno molta montata in aria, mà tojìo s‘arrendono. il che auiene da la •viltà loro i che vogliono pigliar fi il cibo con poca fatica. Quefii animali non hanno molta pofi’anza net piedi: mà la forza loro confifie ne la bichiera: perchè fiubito 3 che nei loro piedi arriua l‘vccello 3 che tegonoprefio 3 lo fanno morire>rompendogli con effa il collo. fiubito 3 che a lo fi ruzzerò ne per - banoeflir. mene m mano alcuno di quefh, fà bifogno 3 che loguerntfca 1 °“^fardì zeli j di magliette, & di lunga in effe accommodatas, li perfetti.