Pagina:Codroipo - Dialogo de la caccia de' falconi, astori, et sparvieri, 1614.djvu/48

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Falconico me fi rendano atti a le caccie dariuiera. 3 o De la Caccia la maggior parte ne tifile d’olanda,0“ Zelanda, 0»e_s la Danimarca; 0* fino di tantagaghardia, 0 malore^, ferialmente al ruolo de l’airone, che non è altro qual fi ^uogliafalcone,che loro fi pojfa agguagliare: perchè, leuato loro il copriletto, come prima fcoprono l’airone., ancorché in gran montata fia, Iona anno a ritrouare, 0 non come gli altri falconi, che girano la campagna, 0 <11 anno pigliando il evento,ma in quella me de firn a maniera.s, che fi ^uede la lodola nel tempo de la? rimaner a, mentre cantando, sbaragliata la coda,diritta fi ne fiale in aria s 0 arriuati a l’airone,con tanto rvalore, 0 ardire danno principio a l’affatto, che pochi fono,che a due,o tre colpi loropojfano refifiere. 0* in fatto a l airone fimo di tutti 1 falconi ipiuferoci,0 eccellenti: ma a rimerà non fono atti. Quefiefono le forti de’falconi, ch’io ho cono fimi in quefio nofiro paefe. Refi a bora per la feconda parte, ch’io h/i racconti il modo di fargli piacerli, 0* atti a le cacete, ò r vogliam dire a le paiffe fipra dette. Parlerò dunque in quefia parte prima de’falconi detti fori S poi di quelli, che fono chiamati muderami. Tanto fio che il falcone è peruenuto a le mani del falconiero, gli %uernfee le gambe di buoni getti,0* di perfettifonagli grofiipiu, 0‘ meno, fecondo che fi puòfar giudi ciò de lafchtena,zr gagliarda del falcone. incapo a’getti fi attaccano dueficudctti d argento, ne quali <~uì è fcolpita l’wfigna, 0* il nome di quel Signore,di cui è il falcone,a fine che capitando a le ma m d alcuno (fiperfine (ifiiajj’e)pojfa effer ritornato al padrone di ejjo: 0 * dentro al buco di talifendetti fi pone U-= lunga.