Pagina:Collezione d'opuscoli scientifici e letterarj 4.djvu/84

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
84

tempio d’Amore. E’ vero, osserva l’Autore, che due testimouianze in contrario potrebbero da altri addursi, l’una di Senofonte Efesio, l’altra di Eustazio, ma ambedue sono, e non troppo autorevoli, e soggette a gravi difficoltà. L’Autore dopo aver rilevato altri errori non men grossolani, e nauseanti dell’Anonimo, dimostra in ultimo, come nella costui descrizione delle Feste della Grecia, tutto è mero suono di parole, e nulla dicesi di quel poco, che se ne sa; lo che l’Autore dottamente espone, e da ciò ben conclude, che in ninua di tali Feste trovasi indizio che ad Amore convenga il titolo di Creator dell’Universo.

E sommamente desiderabile che l’Autore, siccome ci fa sperare verso il termine dell’Opuscolo, prosegua con ardore l’egregio suo lavoro, per cui non solo saranno sempre più venerati i di lui talenti, e arricchite le lettere, ma sostenuta pur anco la causa della vera Religione, e meglio svelata la falsità, dell’idee sulle quali appoggiano i non giusti loro sistemi quegli che osano attentare alla di lei saldezza.


Del Sig. Canonico Mancini.