Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


C A N T I C A   P R I M A




I N F E R N O





C A N T O   I.





1Nel mezzo del cammin di nostra vita
     Mi ritrovai per una selva oscura,
     Chè la diritta via era smarrita;
4E quanto a dir qual’era è cosa dura
     Questa selva selvaggia et aspra e forte,
     Che nel pensier rinnova la paura.
7Tanto è amara che poco è più morte:
     Ma per trattar del ben, ch’io vi trovai,
     Dirò dell’altre cose ch’io v’ò scorte.
10Io non so ben ridir, com’io v’entrai:
     Tanto era pien di sonno su quel punto,
     Che la verace via abbandonai.
13Ma poi che fui a piè d’un colle giunto,
     Là dove terminava quella valle,
     Che m’avea di paura il cor compunto;

Inf. T. I. 2