Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/770

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
726 i n f e r n o   xxviii. [v. 64-90]

ni di Romagna, de’quali si dirà di sotto, scandalo, dà all’autore la infrascritta ambasciata; ovvero altrimenti per ch’elli avea seminato tanto scandalo tra loro, che ne dovea seguire quello, elli lo facea predire perchè non seguisse, acciò che non li crescesse la pena. E tutto questo finge l’ autore poeticamente, che questi predicesse quello ch’era già stato, quando l’autore compuose questo poema; ma non quando finge che avesse la deliberazione di componere questo poema. Se mai torni a veder; tu, Dante, lo dolce piano: a quelli dell’inferno pare questo mondo dolce. Questo piano è lo piano della Lombardia e della Romagna; e per questo vuole intendere, Se mai torni; a veder la Lombardia, ricordati di me, Che da Vercelli: Vercelli è una terra posta nel capo di Lombardia in monte, onde comincia quel piano, e però dice: a Marcabò dichina; cioè discende a Marcabò: Marcabò è una terra nella fine della Romagna, in sul lito di verso Vinegia. E fa sapere a’ due miglior di Fano; qui dà l’ambasciata sua a Dante, che predica a messer Guido et ad Angiolello ch’erano li maggiori e migliori cittadini di Fano, che è una terra in Romagna, come messer Malatestino da Rimino, ch’era cieco dell’uno occhio, li farà uccidere a tradimento: imperò che li farà venire, sotto spezie di parlamentare con loro, a uno luogo comune che si chiama la Catolica, e quivi li farà ammazzerare, e poi caccerà la parte loro di Fano e piglierà la terra per sè; e però seguita: A messer Guido et anco ad Angiolello; qui à nominati li detti cittadini di Fano, Che, se l’antiveder qui non n’è vano; questo dice: però che l’infernali per congetturazione possono prevedere, e non altrimenti; o in quanto è loro revelato, come toccato fu di sopra, Gittati saran fuor di lor vasello; cioè saranno l’anime lor gittate per forza fuori de’ corpi: lo corpo è vasello dell’anima, E mazzerati; cioè gittati in mare: ecco il modo come saranno morti: mazzerare è gittare l’uomo in mare in uno sacco legato con una pietra grande, o legate le mani et i piedi et uno grande sasso al collo, presso alla Catolica; ecco che nomina il luogo ove fu il detto tradimento, Per tradimento d’un tiranno fello; cioè falso e rio, com’è messer Malatestino da Rimino. Tra l’isola di Cipri e di Maiolica: Cipri è un’isola posta nel mare Mediterraneo verso l’oriente più su che veruna, e Maiolica è nell’occidente; quasi voglia dire: In tutto il mare Mediterraneo Non vide mai sì gran fallo Nettuno; cioè lo idio del mare che si chiama poeticamente Nettuno, Non da pirati; cioè da corsali, non da gente argolica; cioè di mare o vero naviganti: Argos fu chiamata la prima nave de’ Greci ch’andò per mare. Quel traditor; cioè messer Malatestino da Rimino, che vede pur con l’uno 1; perchè è cieco

  1. Costrutto mentale, dove riesce facile intendere: che vede pur con l’uno occhio. E.