Pagina:Commedia - Purgatorio (Buti).djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
   92 p u r g a t o r i o   iv. [v. 76-87]

troppo freddo; ma, come detto è, di sotto 1 non v’è abitazione perchè ogni cosa è acqua. E perchè l’autore finge che di là in quell’altro emisperio sia l’isula col monte del purgatorio nel colmo di quella abitabile, che finge che sia verso lo polo antartico, come la nostra è verso lo polo artico, però finge che quive era lo Sole da sinistra come a noi è a destra; e quando a noi è di’, di là è notte; e quando a noi è la state, colà è ’l verno, e così per opposito ogni cosa: imperò che ciò che è dall’Equatore in qua è per contrario a quello che è dall’Equatore in là, et e contrario. E; cioè quello, che sempre riman; cioè lo cerchio Equatore, tra il Sole e il verno: imperò che se ’l Sole e di qua noi abbiamo la state, e di là lo verno; e se lo Sole è di là, di là è la state e di qua è lo verno, sì che sempre è l’Equatore in mezzo: però che divide per lo mezzo ancora li segni del zodiaco: imperò che sei ne sono di qua; cioè Aries, Taurus, Gemini, Caucer, Leo, Virgo; e di là, Libra, Scorpio, Sagittario, Capricornus, Aquarius e Pisces, Per la ragion; ecco che assegna la ragione, che di quinci; cioè da questo tropico antartico, si parte; cioè lo Sole, Verso settentrion; cioè andando per lo segno 2 settentrionale, lo quale si chiama tropico; cioè conversivo: imperò che ’l Sole in Cancro s’incomincia dall’altra banda del zodiaco a convertere a rieto in verso l’Equatore per questi segni; cioè Cancer, Leo, Virgo; e poi se ne va per li australi segni; cioè Libra, Scorpio, Sagittario, nel quale s’accosta al tropico iemale o vero australe, o vuoi antartico; e poi incomincia a ritornare all’Equatore per questi segni; Capricornus, Aquarius, Pisces; e però dice: quanto gli Ebrei; cioè tanto, quanto li Ebrei che sono popoli così presso all’Equatore, come fusse di là Dante, quando era nell’altro emisperio di verso il polo antartico: imperò che sono li popoli di Gerusalem; e Gerusalemme si dice essere in sul mezzo colmo de la terra, come Dante finge che sia di là lo purgatorio, Vedevan; cioè quando erano nel diserto, lui; cioè lo Sole, verso la calda parte; cioè di là dall’Equatore verso il tropico antartico. E perchè di là dell’Equatore si dice lo mezzo di’ essere e la parte calda, secondo li vulgari; benché a la verità la parte calda sia tra l’uno tropico e l’altro, nel mezzo dei quali è l’Equatore come detto è di sopra, però disse l’autore verso la parte calda. E qui tocca la storia de la Bibbia; cioè quando lo populo d’Isdrael passò per lo diserto d’Egitto in terra di promissione, dove dice la Santa Scrittura che Dio opponeva la colonna de la nebbia in verso lo incendio del Sole, e la colonna del fuoco a levare le tenebre de

  1. C. M. di sopra non v’è
  2. C. M. per li segni settentrionali; cioè Aries, Taurus, Gemini inverso il tropico settentrionale, lo quale