Pagina:Commedia - Purgatorio (Buti).djvu/464

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
   454 p u r g a t o r i o   x i x. [v. 97-114]

gior cura; cioè tua maggior sollicitudine; cioè del purgare lo peccato tuo. Chi fosti; ecco che dimanda del nome suo, e perchè avete i dossi Al su nudi 1; cioè per che cagione state coi dossi nudi volti in su, cioè bocconi col viso a la terra: ecco che dimanda quello che li era nascosto, e tocca in parte la pena che sostegnano li avari. Ma perchè di sotto la dichiara mellio, lassola stare in questo luogo. e se vuoi ch’io t’impetri; cioè ti dimandi da Dio, Cosa; cioè alcuna, di là; cioè nel mondo, ond’io; cioè Dante, mossi; cioè me, vivendo; cioè essendo ancora in vita corporale; cioè nel mondo, unde io vegno. E così li fa manifesto ch’elli vegnano siguri dal giacere.

C. XIX v. 97-114. In questi sei ternari lo nostro autore finge come lo spirito addimandato li risponde, e manifestali chi elli è; e perchè siano a sì fatto modo promette di manifestare poi, dicendo: Et elli; cioè quello spirito disse, s’intende: a me; cioè Dante: Perchè i nostri deretri; cioè li nostri dossi, A sè rivolga ’l Ciel; cioè tegnamo volti inverso ’l ciel, saprai; tu, Dante, poi, ma prima Scias quod ego fui successor Petri; questo versetto è in Grammatica 2, e significa in vulgare: Sappi ch’io fui successor di s. Pietro: imperò che questi fu uno di quelli dal Fiesco che sono gentili omini di Genova, lo quale fu avara persona inanti che fusse fatto papa; poi, fatto papa, s’emendò e corresse del suo vizio, e visse papa nell’officio forsi uno mese 3, e fu chiamato papa Adriano quinto e fu nel 1276, e stette papa uno mese e di’ viiii, e vacò allora la sedia papale di’ xviiii e poi fu eletto papa lnnocenzio sesto che fu da Portogallo de la provincia di Spagna; e però dice che fu successore di s. Piero. Intra Siestri; questa è una terra ne la riviera di Genova, e Chiavari; anco è una terra ne la ditta riviera, e tra queste due terre corre uno fiume giù a la marina; e però dice: s’adima; cioè va a basso, una fumana bella: fiumane si chiamano in quel paese li rivi che scendono de’ monti, e tra li altri questo fiume è molto bello, e chiamasi Lavagno 4; e da quello fiume erano dinominati quelli dal Fiesco conti di Lavagno; imperò che la contrada si chiama Lavagno, come lo fiume, e del suo nome; cioè del fiume che si chiama Lavagno, Lo titol del mio sangue: però che si chiamano et intitu-

  1. La nostra copia del Riccardiano e Magliabechiano ci dà nel testo Al su mi dì; però il Magliab. riportando il verso nel Commento ne offre la variante Al su nudi; quindi nell’un codice e nell’altro nel Commento si à chiaramente nudi, e a questo ci siamo attenuti, come sempre si è fatto, correggendo il testo a seconda del Commento, avendo avuto principalmente intenzione di publicare l’opera del Da Buti. E.
  2. Grammatica; latino, lingua latina. E.
  3. Nel Commento di Iacopo Gradonico, il quale si conserva inedito nella Gambalunghiana di Rimino, si legge che Adriano fu eletto papa, correndo 1276 e vivette dopo la sua elezione uno mese, giorni otto. E.
  4. Dallo stesso Gradonico questo fiume viene appellato Lavagna. E.