Pagina:Compendio del trattato teorico e pratico sopra la coltivazione della vite.djvu/170

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

o[ 167 ]o

K Capitello della stessa lunghezza, e larghezza, della caldaja. Si à dato alla superficie una maggiore elevazione al mezzo della caldaja, che alla estremità, il che aumenta il voto interno, e favorisce conseguentemente l’evaporazione del liquido in ebollizione.

MM Animella a chiave, che si apre e chiude a piacere, per arrestare la corrente dell’aria, come si giudichi conveniente.

OO Camini.

LL Fondo di mattoni.


DESCRIZIONE


Del fornello e del lambicco per la distillazione dei sedimenti. (fig. 2.)


Il lambicco e il fornello sono assolutamente costruiti dietro gli stessi principj di quelli per la distillazione del vino: abbiamo soltanto cambiata la forma della caldaja nel luogo dove il calore esercita la più forte azione, e nel frattempo della operazione facciamo circolare una catena affine d’impedire, che le materie, che si depongono, non possano abbruciarsi.

A. Questa parte della caldaja perpendicolare al focolajo è bucata. La sua elevazione sopra il fondo è di sei pollici, e il suo diametro di tre piedi.

B Pezzo di ferro disposto secondo la curva della caldaja: porta una catena, che serve a fregare il fondo della caldaja. Ella è combinata con uno stelo verticale D, il quale mediante una forte matrice le dà movimento continuo di rotazione. Questo stelo attraversa l’apertura C ricoperta da un turacciolo, che impedisce al vapore di scappare. Que-