Pagina:Compendio del trattato teorico e pratico sopra la coltivazione della vite.djvu/185

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

o[ 182 ]o


    in esso, e viceversa. Il celebre Cadet de Vaux coi principj del pesa liquori a inventato il Gleucometro per misurare il mosto. Immergendolo in esso si conosce quanta materia zuccherina manchi per ottenere un buon vino. Due grossi di zucchero, riferisce il C. F. Re (Elementi di agricoltura T. III. p. 73 Ed. terza. ) per ogni pinta di mosto fanno alzare un grado il gleucometro. — Interessano a questo proposito le osservazioni dell’ab. Angelo Bellani sull’uso del gleucometro, enometro, e galactometro inserite nel t. VIII della Biblioteca di Campagna, che il sig. G. B. Gagliardo stampa a Milano per associazione. — Il trad.