Pagina:Compendio storico della Valle Mesolcina.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

14

dina, la maggior parte però di quelle che compongono i piccoli villaggi sono brutte, piccole, ristrette ed alcune anche senza cammini fabbricate in legno, massime nella Calanca; tutte hanno però almeno una cucina ed una camera con pigna costrutta in pietra ollare, oppure in calcina, quale chiamasi stufa. Generalmente ciascuna casa ha una contigua stalla. Tutti i fabbricati sono coperti di piotte, ossiano lastroni di pietra.

Produzione e coltivazione. — Quantunque il suolo della Valle, particolarmente nella Bassa Mesolcina, sia fertile e produca tutti quei grani e frutti che si coltivano nelle altre vallate meridionali della Svizzera, poco si dilettano d’agricoltura. L’istesso terreno produce, entro l’anno, due differenti grani, l’ultimo dei quali il saraceno chiamato faina, non matura sempre massime nell’Alta Mesolcina. La Valle abbonda di castagne e noci, ed in Mesocco matura sino il fico ed altre frutta. Solo nella Bassa Mesolcina si coltiva la vigna, i gelsi ed i tabacchi che rendono una passabile qualità, e quantità. Quest’ultimo prodotto è però di poca entità, perchè il clima e terreno non ne sono abbastanza confacenti, come propria non è la coltivazione dei gelsi al clima di quei paesi settentrionali, in