Pagina:Continuazione e fine della Replica del dottor C. Cattaneo alla Risposta dell'ing Giovanni Milani.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DELL'INGEGNERE MILANI 401

denti; e perciò, in onta alla sua Risposta e alle sue imaginarie mentite, possiamo qui sotto ripeterle tutte, come s’egli non ci avesse opposto una sola parola.

I. Nell’ ordinamento economico e nel calcolo degl’intróiti.

1. Falso impianto delle ricerche statistiche.
2. Uso inconcludente delle notizie raccolte.
3. Necessità d’angustiare i limiti delle spese, perchè inopportunamente dedutti dal movimento attuale.
4. Trascurata la vera base, cioè la cifra delle popolazioni.
5. Nessun vantaggio dei costosi studj del sig. Milani in confronto ai calcoli congetturali del sig. Campilanzi.
6. Capovolta la proporzione dell’intróito delle merci a quello delle persone.
7. Scarso il movimento presuntivo.
8. Scarsa la tariffa di cent. 5,5 al chilometro per ogni passaggiero, di cent. 4 per ogni capo di bestiame, e di cent. 15,3 per ogni tonnellata di merci.

II. Nell’officio tecnico e negli studj della linea.

9. Soverchio arbitrio e illegale abuso dell’ingegnere in capo nella nomina degl’ingegneri.
10. Mancanza della necessaria discussione.
11. Mancanza d’incoraggiamento; nessuna proprietà intellettuale.
12. Promiscuità delle incumbenze.
13. Cangiamenti continui di persone; operazioni sconnesse.
14. Salto di livellazione a Treviglio.
15. Incertezza generale dei risultati.
16. Scelta prepóstera della linea, prima delle livellazioni.
17. Inutile apparato dei segnali a fuoco.
18. Insufficiente larghezza della zona di studio (200 metri).
19. Unica linea di livellazione, non ribattuta.
20. Scelta fortuita del passo dei fiumi, che falsamente si suppone sempre rettangolare.
21. Inutile apparato di disegni frustranei.
22. Plagio totale del ponte, a danno del sig. Meduna.
23. Inopportunità della stazione di Venezia dietro al ponte girevole.