Pagina:Convenzione Sardegna-Austria sulla proprietà scientifica, letteraria e artistica.djvu/1

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ANNALI UNIVERSALI DI STATISTICA, ecc. ecc.



BOLLETTINO DI NOTIZIE ITALIANE E STRANIERE E DELLE PIÙ IMPORTANTI INVENZIONI E SCOPERTE, O PROGRESSO DELL’lNDUSTRIA E DELLE UTILI COGNIZIONI.




Fascicolo di Luglio 1840.




Notizie Italiane.




Convenzione tra S. M. il Re di Sardegna e S. M. l’Imperatore d’Austria, a favore della proprietà e contro la contraffazione delle opere scientifiche, letterarie od artistiche.



Se havvi documento che meriti di essere riportato negli Annali di Statistica, è certamente quello che forma la Convenzione passata li 22 p. p. maggio tra S. M. l’Imperatore d’Austria, Re del regno Lombardo-Veneto, e S. M. il Re di Sardegna a favore della proprietà letteraria italiana, proprietà in questi Annali da tanti anni invocata per l’Italia.

Per questa convenzione la nostra Penisola deve eterna riconoscenza ai due Sovrani che vi hanno posto fondamento, e tutto ci porta a credere che ben presto potremo annunciare che tutti gli altri Stati d’Italia ed il Cantone del Ticino si uniranno ai regni Lombardo-Veneto e del Piemonte e che si sottoscriveranno a norma dell’articolo XXVII della Convenzione.

Sua Maestà il Re di Sardegna, ecc. ecc. ecc. e Sua Maestà l’Imperatore d’Austria, ecc. ecc. ecc. ugualmente intenti a favorire e proteggere le scienze e le arti, non che ad incoraggiare le utili intraprese, si sono di comune accordo, determinati a guarentire agli autori, durante