Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
2 la questione della donna


Ed è certo che il progresso dei tempi ha tanto mutato l’ambiente in cui viviamo, che la condizione della donna deve mutare per forza delle circostanze inevitabilmente; solo resta a sapersi se ciò si potrà fare in breve o lentamente; ma dato l’impulso, non si potrà più ritornare indietro, come non si può impedire ad un torrente di scendere la china dei monti e andare al suo destino.

È già molto che, se non si applaude al movimento in favore della donna, si accetta senza combatterlo, si sopporta senza deriderlo, come non si sarebbe fatto in altri tempi.

È certo però, che per ora la donna è ancora dipendente dall’uomo, il quale aggiunse alla sua forza fisica delle leggi che, mentre lo assolvono, abbandonano e condannano la sua compagna.

Soltanto fra certi popoli barbari, la donna è superiore all’uomo, oppure ciò accadeva in un tempo remoto quando era in