Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la questione della donna 3


vigore la potestà materna e la civiltà non avea dettato delle leggi ingiuste.

Se c’è un risveglio, non bisogna essere impazienti; non è facendo congressi, rivoluzioni, gridando o imprecando che si potrà modificare la sorte della donna, ma bensì aiutando le condizioni favorevoli al suo sviluppo morale e intellettuale.

Col lavoro intanto, la donna potrà emanciparsi economicamente dall’uomo e rendersi indipendente; e fatto il primo passo gli altri verranno da sè senza scosse o battaglie.

Finchè la donna si limiterà a chiacchierare e discutere, non farà molto cammino, ma se coll’opera mostrerà di saper far bene un lavoro finora riserbato all’uomo, tutti s’inchineranno al fatto compiuto e nessuno oserà dire che la donna non è adatta ad un genere di lavori in cui i fatti hanno provato il contrario.

È naturale che per ottenere anche qualche