Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
4 la questione della donna


piccola concessione, c’è molto da lottare e molto cammino da fare.

Prima di tutto è diffìcile anche nelle stesse donne far entrare idee nuove e vincere la forza d’inerzia, per quella tema di ogni novità che ci fa adagiare tranquilli dicendo che si è sempre fatto così e così si può tirare innanzi. Poi c’è da vincere il pregiudizio che fino dal tempo di Demostene vuole che la donna sia destinata a fare figliuoli e custodire la casa, e che volerla togliere alle faccende domestiche sia un voler andare contro natura; e questa asserzione che forse poteva aver qualche valore nei secoli passati si ripete tutti i giorni come se il mondo non avesse fatto nessun passo nella via del progresso e l'ufficio di massaia sia tale da poter occupare tutta la vita e la operosità della donna.

Se invece di ripetere le frasi fatte si volesse un po’ ragionare, si vedrebbe che la donna, esclusivamente massaia, ha fatto il