Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/118

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
110 donne dottoresse


loro sofferenze, non potrà essere d’immenso giovamento la donna medichessa?

Anche i più accaniti avversari della donna non le negano la delicatezza del sentire e la bontà del cuore; quanto bene potrà fare se queste qualità saranno congiunte alla scienza!

Di quanti sacrifizi non si sentirà capace per essere utile all’umanità!

Negli angoli più remoti dove un abile medico accetta a stento di andare, la vedremo accorrere volonterosa a sollevare gl’infermi e la sua abnegazione l’aiuterà a rassegnarsi ad una vita che per molti uomini riuscirebbe insopportabile.

Gli obblighi della famiglia non sono una ragione che si opponga all’esercizio della professione; non tutte le donne sono destinate ad avere una famiglia; poi anche avendola invece d’impiegare le ore della mattina ad andare al passeggio, e le ore pomeridiane a fare una quantità di visite