Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/154

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
146 La donna nella letteratura


passeggiate, si legge poco, si comperano pochissimi libri; i libri si riguardano come spesa superflua e si preferisce farseli prestare dalle amiche o dai gabinetti di lettura; ecco la ragione per cui la letteratura è in ribasso, e perchè è desiderabile che altre professioni ed impieghi s’aprano all’operosità della donna, non foss’altro per veder diminuire il numero delle scrittrici da strapazzo.

Per fortuna, molte trovano sfogo alle loro velleità letterarie scrivendo sulle riviste e giornali che hanno bisogno di un cibo quotidiano e riescono di agone onde provare le loro armi. Per dedicarsi con profitto al giornalismo ci vogliono qualità speciali, ma anche in questo campo la donna ha dato già buone prove.

Parecchi anni fa vide la luce in Francia un giornale La Fronde, il quale, scritto, composto e stampalo da donne, seppe acquistarsi un bel posto nel giornalismo. Era