Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
14 la questione della donna


Naturalmente la donna dovrà lavorar meno dell’uomo per riserbare le forze all’ufficio della maternità, ma nell’esercizio moderato delle proprie facoltà troverà una fonte di salute. Coll’esercizio si rinvigoriscono i muscoli, si rafforza l’intelligenza, lavorando si mangia con miglior appetito e il nutrimento si assimila con maggior facilità; non e’è tempo di pensare a tanti malucci che spesso sono immaginari o nati e cresciuti nell’ozio; si è più contenti di sè stessi e dei propri simili.

La donna che lavora non avrà tempo di girare per la città a comperare degli oggetti inutili, oppure a dir male del prossimo colle amiche e a farsi corteggiare dai bellimbusti; potrà invece trar profitto dal suo lavoro e contribuire col marito al benessere della famiglia.

In casa avrà degli argomenti meno frivoli e più interessanti per intrattenere il suo compagno, potrà comprenderlo meglio e