Pagina:Cordelia - Le Donne Che Lavorano.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

le lavoratrici della terra 23


rito, fa vivere in un ambiente sano, procura sempre all’animo nuove gioie e nuove sorprese.

Quell’essere al contatto quotidiano colla terra madre dà vigore al corpo e purezza allo spirito. Chi sa col lavoro delle braccia dissodare un terreno incolto, asciugare un suolo paludoso e renderlo fecondo, e vede i campi sterili coprirsi per opera sua di messi abbondanti deve sentirsi quasi collaboratore nella grande opera della creazione e provare una gioia altrettanto intensa di chi fa un’opera d’arte, di chi suda e fatica la mente sui libri.

Penso quale ricchezza sarebbe pel nostro paese se l’agricoltura fosse tenuta più in onore, ma forse troppe terre sono incolte e non danno da vivere ad una popolazione troppo numerosa, nè invita il far sacrifici per ricavarne i fruiti soltanto in un lontano avvenire; ad onta di tante difficoltà, mi sembra che un po’ d’amore al