Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/444

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
424 libro quarto


Don Bartolomeo Colombo, Adelantado delle Indie, verrebbe sicuramente annoverato fra’ grand’uomini, se il suo attaccamento fraterno non gli avesse imposto di rimanersene al secondo posto, se non avesse preferita l’utilità allo splendore, il dovere alla gloria, se non avesse, insomma, compreso che bastava per lui di essere stato luogotenente di Cristoforo Colombo.

Al re Ferdinando avea dato nel genio l’Adelantado, nè più nè meno di un superbo destriero di guerra, o di un’armatura preziosa; sarebbesi augurato poter caricare un esercito intero alla testa d’un solo squadrone composto tutto quanto di cavalieri della gagliardia di Bartolomeo: se lo teneva volentieri accanto, amava considerarlo come un tipo di gran capitano, benchè, per la sua innata gelosia, si astenesse d’impiegarlo efficacemente. Talvolta pareva disposto a fidargli una spedizione di scoperte marittime; ma, venuti a parlarne seriamente, mutava parere, e diceva di volerlo, invece, porre duce d’un esercito di terra. Nondimeno a dimostrazione incontrastabile del pregio in cui il Re cattolico teneva don Bartolomeo, avvertiremo come, a malgrado della sua avarizia, gli facesse, sotto diversi pretesti, frequenti doni in danaro: diegli altresì l’isoletta Mona, vicino alla Spagnuola, la quale aveva sei leghe di circonferenza, e dugento Indiani per coltivarla.

Intanto Bartolomeo conservando il suo titolo di Adelantado delle Indie, accompagnò il nipote ammiraglio don Diego Colombo al suo governo. Alcuni anni dopo abbandonò la Spagnuola per andare a difendere gl’interessi di suo nipote in Castiglia. Avendo migliorata la propria condizione, tornò a lui, e vi rimase occupato a tutelare i suoi diritti contra le creature di Juan de Fonseca, e primo tra tutti Michele Passamonte. In quel frattempo Ferdinando fu più volte in procinto d’impiegare utilmente l’Adelantado: finalmente, l’anno 1514, il vecchio Cattolico, notando il nessun buon riuscimento de’ primi tentativi di colonizzazione assaggiati sul Nuovo Continente, si decise d’incaricare di una spedizione don Bartolomeo: ma questa prova, troppo ritardata, riuscì vana; perocchè, nel punto che la caravella recante quella commissione giungeva a San Domingo, l’Adelantado aveva cessato di vivere: dicesi che cuocesse al Re