Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume I (1857).djvu/73

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo primo 65

ora su questo argomento ha dritto di maravigliarci: è tempo oggimai di surrogare questa esitazione ed incertezza con una precisa e perentoria affermazione.

Cristoforo Colombo nacque a Genova.

Questa è la verità.

Che cosa importano le pretensioni di Cuccaro nel Monferrato, di Pradello nel Piacentino, di Oneglia, di Finale, di Boggiasco, di Quinto e Nervi nella Riviera di Genova? Indarno il picciol paese di Cogoleto si ostina a mostrare agli sguardi del viaggiatore l’iscrizione che gli conferisce il titolo di patria di Cristoforo Colombo; noi non dobbiamo preoccuparci di questi amor-propri municipali, e delle discussioni più o meno erudite con cui anche Savona ha invocato questa gloria. Nessuna di tali discussioni ha provato che Cristoforo Colombo nascesse fuor di Genova; e documenti, prodotti durante il loro corso, lasciano vedere ch’egli era genovese. Non è più permesso di dubitare di questo fatto, tanti sono i diversi ordini di testimonianze sulle quali posa.

Il curato de los Palacios, e il vescovo d’Hispaniola, amici di Cristoforo Colombo; Agostino Giustiniani, vescovo di Nebbio in Corsica, Bartolomeo Senarega, Antonio Gallo, Uberto Foglietta, e più tardi Casoni, tutti di Genova e storici della loro patria; Giovanni Battista Ramusio, Girolamo Benzoni, Giulio Salinero, Tiraboschi, Luigi Bossi, Spotorno, ecc.; gli storiografi di Spagna Herrera, la cui esattezza è conosciuta, Munoz, la cui erudizione è giudiziosa, e perfino lo storico portoghese Soam de Barros, che si può dire il nemico postumo di Colombo, tutti si accordano a dirlo nato a Genova. A tali attestazioni basterebbe aggiunger quella del vecchio Domenico Colombo, padre dell’Ammiraglio, che in quattro atti autentici, fatti a Savona, fra l’anno 1470 e l’anno 1491, si dice egli stesso di Genova: potremmo, altresì, riferire il contratto fatto a Savona dal notaro Ansaldo Basso, il 10 settembre 1484, nel quale Giacomo, il più giovane fratello di Cristoforo, era dichiarato cittadino di Genova, quantunque dimorasse a Savona sin dalla sua tenera infanzia, se non volessimo, per dissipare ogni esitanza in questa quistione, produrre un’ultima testimonianza, di cui nessuno contrasterà la decisiva autorità; vogliamo dire quella del medesimo Cristoforo Colombo.

Roselly, Crist. Colombo. 5