Pagina:Cronica de matematici.djvu/21

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1

C R O N I C A

DE MATEMATICI

DI BERNARDINO BALDI

D A  U R B I N O

ABBATE DI GUASTALLA.


Cornice.png


[Olimp.][Anni avanti Cristo]


[44][600]EUFORBO di Frigia fù il primo de nominati fra Greci, che instituì le contemplationi Matematiche, e come scrive Laertio, trovò le specolationi delle linee, e de triangoli scaleni.

[58][545]TALETE accrebbe le cose di Euforbo; indi passato nell’Egitto imparò da Sacerdoti le dette discipline; onde tornato in Grecia seminò fra suoi le cose Geometriche, & Astronomiche.

[60][537]AMERISTO fratello di Stesicoro Poeta, di natione Siciliano, successe à Talete, e fù il primo, che ponesse insieme gl’Elementi Geometrici.

[61][535]ANASSIMANDRO discepolo di Talete, gran Geometra, & Astrologo, fù


A il pri-