Pagina:Cucina teorico-pratica.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54

ne, e facendoci quasi un vuoto nel mezzo, in dove porrai il medesimo buchè o raguncino, e quindi ci porrai il rimanente de’ maccheroni, con farci una polverata di pan gratto, e de’ pezzettini di strutto per sopra, e cosi lo farai cuocere come il timpano con la pasta.

Timpano di maccheroni di magro senza pasta.


Prendi un rotolo, e mezzo di maccheroni, li lesserai ma che non sieno passati di cottura, li sgocciolerai, e li porrai in una casseruola più grande di quella che dovrà formarti il timpano, mescolandoci once otto di butiro bollente un terzo di parmeggiano grattugiato, del sale, del pepe, e dodici ovi battuti, mescolerai insieme con li maccheroni a lento foco, perchè a poco poco il battuto d’ovi entri in cottura; quindi rovescerai a poco la volta questa dose nella casseruola adattata, facendoci de’ tramezzi di fettoline di mozzarelle, e quartini d’ovi duri.

Farai staggionare questo timpano a vapore onde i maccheroni non si raffreddino, e s’incassano fra loro, e quando dovrai servirlo lo sformerai come il timpano.

Timpano di maccheroni al latte.


Farai la pasta frolla come al capitolo delle paste, e ne farai la cassa nella casseruola come ti ho detto di sopra.

Prendi il solito rotolo, e mezzo di maccheroni, anzi li così detti maccaroncelli, prendi ancora quattro caraffe di latte, e porrai a bollire insieme, cioè, una casseruola col latte, ed un al-