Pagina:Cumano - Considerazioni tecnico-economiche sulla ferrovia complementare da Treviso a Belluno per Feltre.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
24


VII.


Noi stabiliremo che il Capitale Sociale sia costituito di 3|5 di azioni e 2|5 di obbligazioni, le une e le altre di L. 500.

Le azioni rappresentano un credito dei sottoscrittori verso la Società, per denaro versato o da versarsi in rate obbligatorie: credito che partecipa degli utili o delle perdite della Società in proporzione dei versamenti fatti. Le azioni insomma costituiscono il vero capitale passivo della Società, mentre l’attivo viene rappresentato dalla strada eseguita.

Le obbligazioni sono dei Buoni che la Società emette, pagabili a sorte, da una tal epoca ad una tal altra, p. es., dal sesto al venticinquesimo anno. Queste obbligazioni rappresentanti un prestito fatto dalla Società, costituiscono un debito per denaro ricevuto, a cui va pagato oltre l’ammortizzazione, anche l’interesse che stabiliremo del 6 per cento. Le obbligazioni, quantunque emesse al valor nominale di L. 500, potranno andar soggette ad oscillazioni più o meno grandi in proporzione del credito sociale, ed anche delle combinazioni politiche.

Per semplicità stabiliremo che le perdite di cambio e di emissione sieno equilibrate nei due anni di costruzione dagli introiti ordinarli e straordinarii del Bosco del Cansiglio. Avremo quindi il Bilancio generale seguente, appena terminata la costruzione:

Attivo

Ferrovia costruita, materiale e spese diverse L. 8,997,200
Bosco del Cansiglio (valore approssimativo) » 1,600,000
Cassa » 2,800
Attivo L.10,600,000