Pagina:D'Annunzio - Laudi, I.djvu/95

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
DELLA TERRA E DEGLI EROI


Gli Efimeri onorano il càuto
Ribelle, obliosi del tuo
Ordine puro che solo
generò l’Universo!
La piaga che sanguina e pute
nell’egro fegato, sotto
1813il rostro del vùlture adunco,
ai lamentevoli figli
del Rimorso e della Paura
la piaga la piaga stridente
ahi più venerabile sembra
che la solitaria tua fronte
onde balzò l’unica nata
1820Pallade Atena dagli occhi
chiari vergine prode
artefice meditabonda
patrona dei vertici forti
nemica del cieco tumulto
lucida regolatrice
del combattimento ordinato
1827che reca al sicuro trionfo!

L’odor della carne corrotta,
del sudore anèlo,
della febbre, dell’agonia,
della putredine ha vinto
l’ambrosia della tua chioma
su’ tuoi grandi pensieri
1834ondeggiante, o Generatore
incorruttibile. E i servi,


- 81 -