Pagina:D'Annunzio - Laudi, II.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
SECONDO - ELETTRA

Sopra quella discese precípite l’aquila ardente,
60la segnò con la palma.
Una speranza eroica vibrò nella mole possente.
Gli uomini dell’acciaio sentirono subitamente
levarsi nei cuori una fiamma.
Italia! Italia!

65Così veda tu un giorno il mare latino coprirsi
di strage alla tua guerra
e per le tue corone piegarsi i tuoi lauri e i tuoi mirti,
o Semprerinascente, o fiore di tutte le stirpi,
aroma di tutta la terra
70Italia, Italia,
sacra alla nuova Aurora
con l’aratro e la prora!