Pagina:D'Annunzio - Laudi, III.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DELLE LAUDI - LIBRO


di forme,
90tratto dall’erme cave,
rapito al grembo dell’Alpe.
Nel grembo della nave
dormono le bianche moli.
Attendon dai sogni soli
95la genitura
le Madri.



ALBASIA.

O MATTIN nuziale
tra il Mar pisano
e l’Alpe lunense!
O nozze immense
5e brevi!
La nube formosa
disposa
il monte che a lei sale,
l’ombra d’entrambi il piano,
10la dolce acqua il sale,
la canna il tralcio,
il salcio
la florida stiancia,
l’argano la bilancia


- 92 -