Pagina:D'Annunzio - Laudi, III.djvu/281

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
TERZO - ALCIONE



IL NOVILUNIO.

NOVILUNIO di settembre!
Nell’aria lontana
il viso della creatura
celeste che ha nome
5Luna, trasparente come
la medusa marina,
come la brina nell’alba,
labile come
la neve su l’acqua,
10la schiuma su la sabbia,
pallido come
il piacere
su l’origliere,
pallido s’inclina
15e smuore e langue
con una collana
sotto il mento sì chiara
che l’oscura:
silenzioso viso esangue
20della creatura
celeste che ha nome Luna,
cui sotto il mento s’incurva
una collana