Pagina:D'Annunzio - Laudi, III.djvu/99

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
TERZO - ALCIONE

s’ammusano; mentre
le groppe al sole
rilucono, chiare, scure,
15d’oro, di rame.
Su le Lame, cui adduce
anatre il verno,
oziano nella luce
pura le feconde,
20coi gravidi fianchi
immote in una massa
placida. Sole
su l’acqua bassa
le lunghe code
25con moto alterno
ondeggiano. S’ode
a quando a quando
fremito delle froge
umide, sbuffare
30ansare leggero,
tremulo nitrito,
nella foce silente;
cui dal lito risponde
fievole risucchio
35del mare. Taluna
esce del mucchio, annusa
l’acqua, s’abbevera lenta;


- 89 -