Pagina:D'Annunzio - Notturno.djvu/143

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notturno 131

popolo libero riposseduto dal suo dio vero.

Vólti vólti vólti, tutte le passioni di tutti i vólti, scorrono attraverso il mio occhio piagato, innumerabilmente, come la sabbia calda attraverso il pugno chiuso.