Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/153

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

FER

— 119 —

FER

FER Roì'vbraiv. Ferratene a tiglio.

FERBLA.NTIEIt s. in. Lattaio a noi l'appel- liamo stagnaio.

FERME s. m. Cavalletto. Aggregalo ili più travi ordinati a triangolo por sostenere letti pendenti da'due lati.

FERMEK v. n. Fermare, inlracchiudere, chiudere in vicizo. Serrare da ogni ban- da ; c dicesi di luogo ; che se fosse di per- sone i Francesi direbbero Ceiiver.

Avec lve cbaIve. Incatenare. Dicesi

di porte , e di fiumi ; ed è precauzione da non trasandarc onde assicurare i ponti verso il monte , cioè sopra corrente.

La move. Chiudere i quartieri. Dicesi

degli assedianti i quali stringousi per impe- dire o uscita o soccorso alla piazza. V. Si aui u la place.

Le passage. Serrare o chiudere i passi.

O con forza darmi o per via di opere for- ti. V. OcCI PEB LES DÉFILÉS.

Le sièue. Chiudere fassedio. Compiere

le prime operazioni intorno ad una fortez- za. V. Etablir le siége.

FERMETURE s. f. Chiusura, serratura.

FFRMEZ I.e bassivkt.Serrale il focone. Co- mando nella carica d’istruzione delle armi da fuoco.

FERMOIR s. m. Fermaglio. Quella borchia che tien fermata alla cintola il cinturino della spada o della sciabola : noi la chia- miamo ciappa. V. Plaque d’agraffe.

FERMOIR s. in. Scarpello a sgorbino piano. Ila il ferro largo ed augnato da ambe le parti per iscavaro nel legno.

FERMOIR s. m. Pialla da tornio. Specie di scarpello piano da tornisi di legno per ispianare ia superficie de’lavori. V. Pi.ave.

FERMOIR s. m. Segnatoio. Strumento di ferro a ruota con gruccctte per far righi dritti nel cuoio.

FERRARE s. ni. Ferratura. Dicesi propria- mente quella del cavallo.

FERRAILLE s. f. Ferrareccia. Nome collet- tivo di tutn ferri grossi per uso degli agri- coltori , fabbri, magnani ed altrettali.

FERRAILLE s. f. Ferraglia, scaglia. Rottami di ferro o di pietra , punte di chiodi , pas- satoi , ed altri pezzi minuti posti in tonel- Ictti, con cui sicaricava il cannone pel rie- ro. Il qual magistero balordo venne quindi surrogato dalla metraglia ( mu« ville ).

FERRAILLE s.l. Sferra, rottame. Ferramen- ti rotti o vecchi cavati da un qualche lavo- ro; ma col secondo nome vengono parti- colarmente indicate le ferrature vecchie di cavalli.

FEltRANT s. ni. Ferratore, maniscalco. Co- lui che ferra i cavalli. V. Maréchai. fer- ravt.

FER KF add. Ferrato. Dicesi da’cavalli, de- gli alfusti o delle macchine.

FERRF.R v. a. Ferrare. Mettere i ferri ad un cavallo ; la quale operazione era ignota agli antichi.

A’ glacé. Ferrare a ramponi, o con ram- poni. V. CrabPOWER.

Les moli.es. Armare le forme. Cingerle

di ferramenti longitudinali c circolari, cioè spranghe (ravdes) e fasce.

FERRERIE!! s. m. Martello da maniscalco. Di forma poco diversa da quello di fabbro.

FERRIÈRE s. f. Ferriera. Tasca 0 bisaccia di pelle in cui si tengono chiodi, martelli e tanaglie da ferrare i cavalli.

FERRURE s. f. Ferramento. L’insieme dei membri di ferro onde si compone ogni ma- niera di carri.

FERRURE s. f. Ferramento. Strumenti per ferrare i cavalli.

FERRURE s. f. Ferratura. Magistero di fer- rare i cavalli, sconosciuto agli antichi, nè usato da’ Tartari o da altri popoli oggidì.

FERRURES s. f. Ferramenti. Parti di ferro di qualunque macchina, o grezzi, o finiti.

FERRURES Fa£OV>és, limées. Ferramento lavorato. Limato lucidamente e con dili- genza.

Iìrltes. Ferramento grezzo, gregio. Ap- pena esce dalla fucina.

(jRattées. Ferramento dirozzalo. Quel- lo cui si ò tolta quella scaglia nerastra, dopo fucinato.

FERS s. m. Ferri, ceppi. Vi si condannano pure i soldati forte delinquenti.

FERS De varlope. Ferri da pialla.

I)e l ole. Panda di lamiera o di ferro.

De rarot. Ferri da pialletto.

FESSES s. f. Natiche. V. Cheval.

FEU s. ni. Fuoco. Comando nella fucileria e nelle artiglierie.

FEU s. ni. Fuoco , difesa. I.a direzione ed effetto della difesa fatta dall' artiglieria o moschetteria secondo il collocamento, sic- come fuoco o difesa fiancheggiarne , piom- bante , radente, ficcante ed altri. V. De- fesse.

FEU s. m. Fuoco , tiro. Effetto dello sparo di ogni arme da fuoco ; sicché toglie nomi diversi dalla diversità de’ tiri e delle armi, non clic dal numero di esse. E per le ma- niere di sparare, può il fuoco essere:

Cot YEUT. ttatteria coperta. Il fuoco che

procede da una batteria in casamatia o travata o comunque difesa al di sopra. V. Batterie coi verte.

Coi mie , Curviligve. Tiro curvilineo .

o in arvala. L’epiteto di curvilineo dassi a quello delle botuliu e de’ proietti lanciati ì ordinariamente sotto angoli ili DO a

Digitized by Google