Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/154

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

— 150 —

FEU

gradi , il quale culi vocabolo più moderno diccsi fuoco verticale.

De flanc. fuoco di fianco. Fassi dal

fianco di un bastioue per difender la faccia del bastione contiamo.

Db front. Fuoco di fronte. O quello

clic viene dalla fronte di un'opera, elle me- glio direbbesi difesa di fronte, o quello di- retto coutro la fronte dell' avversario.

D’ exfilade. Fuoco d’infilata. Fatto

lungo la parte interna di un'opera, o lun- ghesso le schiere di un esercito veduto dai fianchi.

De rkvers. Tiro di rovescio. Il quale

colpisce per dietro un’o|>erao lina linea.

De ricociiet. 7Vro di rimbalzo. Quello

nel quale il proietto vico lanciato con tale una celerilà c sotto cosiffatto angolo, ehc percuotendo il terreno o l'acqua , non vi penetri ma risalti per descrivere una od altre traiettorie.

Direct. Fuoco diretto. Specie di fuoco

di moschettarla , siccome evvi l'obliquo.

Droit. Tiro rettilineo.

Ex arRIèrk. Fuoco indietro , secondo

i comandi delle artiglierie, ma nelle fante- rie dicesi. Fronte su la terza riqa.

Ex retraitk. fuoco in ritirala. Nelle

artiglierie.

Ex avancant. Fuoco avanzando.

Fichant. Tiro ficcante , inclinato, c se- condo il Maggi fuoco alla china. Fatto dal- lo in basso.V. Tir.

Oblique. Fuoco obliquo. Appartiensi

alla moschetteria , e Tassi rivolgendo le bocche a dritta od a sinistra della linea.

Plongeant. V. Fichant. Ma io distin- guerei questi due fuochi, e chiamerei fuo- co di ficco ( feu fichant ) quello in cui il proietto senza rimbalzi, ma dirittamente investa nel suo scopo, c fuoco ficcante (feu plongeant) quello di giù in su.

Kasant. Fuoco radente, tiro di striscio.

Scorrente sul piano, senza ticcarvisi dentro.

Vertical. V. Feu ci rviligxe.

FEU D artillerie. Fuoco di artiglierie.

I)e cavaleri e. Fuoco di cavalleria.

D'infanterie. Fuoco di fanteria ovvero

di moschetteria, e Ira noi di fucileria.

FEU De bataIllox. Fuoco di battaglione.

——— De divisiox. Fuoco di dicisione. Uioò per compagnia.

De file. Fuoco di fila. Il quale è il più

nutrito c più acconcio nelle battaglie.

De pelotox. Fuoco di drappello , o di

plotone.

De ring , Par rang. fuoco di riga.

Vion dal tirassi noverato Ira' fuochi delle fanterie, ma le moderne ordinanze certo noi prescrivono. Esso compivasi, facendo

FEU

inginocchiare tutte le righe, eccetto l'ulti- ma , la quale cominciava il fuoco.

— De réoiment. Fuoco di reggimento.

A' VOLONTÉ , De BII.LEBEAl DB. Fuoco

a volontà. Ogni soldato caricava e sparava a suo piacimento. Oggi si è più ordinata- mente adottato il fuoco di fila.

FEU D' artifice. Fuoco artifiziato o la co- rata. V. Artifice.

De bivouac. Fuoco di campo. Cataste

di legni che accendonsi da’ soldati nella notte per assicurarsi da ogni sorpresa.

De signeaux. fuoco da segnali. Anni-

baie se ne serviva.

De guerre. Fuoco da guerra. Ogni siic- ele di fuoco deputato non alle feste ma alle fazioni di guerra.

De réjogissarce. fuoco di gioia.

De vItesse. Fuoco celere. Quando le

scariche delle artiglierie o della moschet- tcria surccdonsi con assai rapidità.

Du hexgale. Splendore, fuoco di Ben- gala. Fuochi lavorati, di una grande bian- chezza c splendore. Compongonsi di nitro solfo ed antimonio.

(jRÉgois. Fuoco greco. Sorta di fuoco

antico, che scorrendo liquido potevasi coli trombe o sifoni mandar fuori ; ed anche nell'acqua anziché estinguersi maggior for- za acquistava. Fu invenzione de'Persiani, c ne seppero i Romani conio si legge in Vegczio oleum incendiarium. Da’ Romani se l'ebbero i Greci a’ tempi della sede mu- tata ; sicché invalse l’errore di ascriverne il trovato a Callinico di Eliopoli sotto Co- stantino Pogcnato, il quale bruciò per tal via una (lotta di Arabi sotto Cizico.

Mort. Fuoco muto. Specie di fuoco ar-

tifiziato clic non iscoppietta, col quale si caricali talvolta lo spulcile per celare il getto delle bombe o granate*.

Vif. Fuoco vivo. Dicesi del fuoco di

moschetteria rapido c continuo.

FEl l UI.E De fer blanc. Banda stagna- ta o di latta. Foglio di ferro laminato e stagnato.

De plomb. Piombo , e fra noi piombaro-

la. V. Enveloppe.

De sauge. Foglia di salvia. Strumento

da minatori , siccome uno zappone con punta. Ed è pure uno strumento da getta- tori che unito allo spianatoio serve ad ac- conciare la Torma.

FEUlLLERETs.m. Spomiciatola. Strumento de falegnami , detto in Napoli spennarotn.

FIBRE Di pois. Tiglio , filamento , fibre. Le vene o fila del legname elle ne sono la par - te più dura. V. Filahent.

FlCHEIt v. a. Ficcare . percuotere , battere di ficco. Allora quando i proietti pcrcuoto-

Digitized by