Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/186

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 INS — 182 — INS 

decennio abbiam chiamato ispettore alle riviste.

D’artillerie. Ispettore di artiglieria. Tra noi ve ne sono quattro col grado di Brigadieri, ma intendono promiscuamente al servizio dell’ artiglieria e del Genio: perocchè si è stimato che non potendo queste due armi riunirsi interamente, util cosa forse tornava riunirne almeno la testa.

Des manufactures. Ispettore delle manifatture. Tra noi è un Colonnello.

Général de cavalerie. Ispettor generale della cavalleria. È un maresciallo o tenente generale.

Général d’infanterie. Ispettor generale della fanteria. E fra noi un tenente generale.

(Premier). Ispettor generale. Cosi chiamasi in Francia dal 1830 quell’uffizial generale delle artiglierie che noi chiamiamo Direttor generale.

INSPECTION s. f. Inspezione, ispezione, rivedimento, esame, rivista. La quale non è a confondersi con la rassegna o mostra (revue).

INSTRUCTEUR s. m. Instruttore. Uffiziale o sottuffiziale cui è fidata la istruzione militare. I Romani l’ appellavano maestro dell’armi (doctor armorum).

INSTRUCTION s. f. Instruzione, istruzione, ammaestramento.

INSTRUCTIONS s. f. Avvisi, ammaestramenti, istruzioni, avvertimenti.

INSTRUMENS s. m. Instrumenti. Macchine sonore che forman la testa della colonna. I Romani avevansi la tromba (buccine, corne) la trombetta (trompette) ed il corno (cor).

Météorologiques. Strumenti meteorologici. Nelle fabbriche di polvere e nelle scuole fa uso l’Artiglieria di barometri, termometri, igrometri , aerometri, alcalimetri, nitrometri, gravimetri, ed altri.

VÉRIFICATEURS. Verificatoi. Ve ne sono per verificare le bocche da fuoco sì nuove che urate, le armi portatili, i proietti e le polveri. E cominciando da’primi essi sono:

Pied étalonné à coulisse et à nonius. Piede a tallone a corsoio ed a nonio. Il quale strumento , su cui son diligentemente notate le misure antiche e moderne , è siccome verificatore degli altri strumenti.

Étoile mobile. Stella mobile. Le cui parti sono l’astuccio (boîte), l’asta (tringle), i cilindri, i quali spin ono le punte, il tubo (hampe) , il manico (manche) e la scala (échelle d’agrandissement).

Chat. Gatto. Del quale strumento facevasi uso in tutte le bisogne prima della recente invenzione della stella mobile. Oggi vien solo deputato a riconoscere le camere che

potessero essere nell’anima. Evvi un tubo graduato (tube gradué) , un’asta (tringle) e 5 punte; ma noi l‘ abbiamo con 4.

Règle, Gran compas à coulisse. Riga ovvero compasso a squadra doppia o a scorridoio, che i Piemontesi chiamano crocera corsoia o regola. Per determinare la distanza fra le basi degli orecchioni, la costoro direzione ed il collocamento rispetto all’asse del pezzo.

Grand compas à branches courbes. Compasso grande a gambe curve. Il quale serve per le grossezze.

Lunettes. Lunette. Una delle quali è del giusto calibro e deve entrare nell’ orecchione, e l’ altra con 3 punti di meno la quale non dee mica entrarvi.

Règle à coulisse et à fourche. Riga a punta ed a scorridoio. La quale verifica la distanza dalla fascialta agli orecchioni.

Réfouloir. Calcatoio. Ve n’ è di ogni calibro per osservare il collocamento del focone.

Sondes. Scandagli, tente. Con essi si disamina il focone , avendo una il diametro di 2 linee e 6 punti, e le altre due 3 punti di meno e di più.

Crochets d’acier. Ganci d’acciaio. Accomodati ad osservare le caverne che potesse il focone avere.

Godet à hampe. Rampino a manico. Postovi della cera serve per improntarvi sopra le camere e le cavernosità dell’anima , se ve ne fossero.

Croix à nonius. Croce a nonio , che i Piemontesi chiamano scimia. Col quale strumento vanno misurandosi l’anima e la camera de’ mortai. E poi che non sel possono avere tutte le fonderie per il prezzo, si potrà sempre far uso della stella mobile per l’ anima , e di sagome o stelle fisse per la camera, secondo la configurazione.

Cylindre de réception. Cilindro , o cilindratoio di ammissione. Al quale Carbone ed Arnò danno nome di Mandrin à canon. E poi, che al massimo, il diametro di questo cilindro di acciaio alto tre pollici ha otto punti di meno del calibro, non direi che assai comodamente dee entrare nella canna.

De rebut. Cilindro di rifiuto. Non entrerà nella canna, avendo tre punti di più del calibro.

Calibre de rebut. Calibratoio. E vene sono per la bocca e pel vitone.

Vérificateurs de la lumière. Verificatoi del focone.

Du chien. Verificatoi del cane.

Du bassinet. Verificatoi detto scudellino.

De la batterie. Verificatoi dell’ acciarino.