Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/251

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 QUI — 247 — RAB 

tempi di mezzo, nel quale si correva a cavallo con la lancia in resta contro un bersaglio posto all’estremità della lizza. Ed erra grandemente chi confonde questo giuoco col palo (pal, poteau) delle fanterie romane.

QUITTER La position. Cedere il terreno. Abbandonare al nemico il luogo che si occupa. V.Abandonner

Les armes. Posare le armi. Ridursi in istato di pace.

Le siège. Abbandonare, sciogliere, levare l’assedio. Ritirarsi dall’assedio di una fortezza senza averla espugnata. Alcuni antichi scrittori dissero anche aprir l’ assedio. V.Lever le siège.

QUI Va la ? Chi va là ? Grido militare col quale le sentinelle e le vedette domandano il nome di coloro che vengono o senton venire verso di esse.

QUI Vive ? Chi vive? Grido militare col quale s’interroga da lontano chi viene per riconoscere.

RABAN s. m. Gerlo. Specie di minuta corda per manovre, di sufficiente lunghezza , da ligare cioè allacciare (rabanner) con due giri le vele a’ pennoni.

RABATTUES s.f. Risolti, spalle. Parti della murata che formano il contorno del castello di prua, del cassero e casseretto.

RABLE s. m. Riavolo. Strumento con cui si smuove il salino nel forno quando se ne opera la calcinazione.

RABLE s. m. Rastione, rastietto, rastiatoio. Strumento da gettatori o da salnitrai, cioè un pezzo di tavola o di ferro nel cui centro evvi un foro ove s’ innasta una lunga pertica. I primi se ne servono per pulire il bronzo ridotto in bagno nella fornace, caverne la schiuma , menare il metallo verso la spina, il che dicesi rastrellare il bagno. I secondi per cavare le braci o le ceneri dai fornelletti.

En bois. Rastiatoio di legno.

En fer. Rastiatoio di ferro.

RABOT s. m. Bottaccio, bastone, pialletto. Il Grassi lo traduce anche pialla. Ma è un pialletto il cui ceppo ha una scanalatura nel verso della lunghezza per fare quegli ornamenti che diconsi appunto bottacci, bastoncini, astragali. V.Mouchette, Outils.

À canon. Pialla da canna. Serve per far l’incassatura.

À dents. Rastrello. V.Rateau, Poudrier.

Cintré. Pialletto centinato. Piccola pialla da legnaiuolo o bottaio, il cui ceppo è ad arco o dalla parte tagliente del ferro o dall’opposta.

RABOT s. m. Riscio. Pezzo di tavola trape-

zoidale a due lati paralleli, nel mezzo della cui larghezza ci ha un foro per un lungo manico. I salnitrai se ne servono per intorbidare la soluzione di nitro , posta nel cristallizzatoio, perchè nel raffreddamento non forminsi grossi cristalli.

RABOTEUX add. Riscontroso, salcigno. Aggiunto del legname in cui il ferro trova intoppi o riscontri per tutt’i versi.

RABOUGRI add. Stravolto , contraffatto. Dicesi di un legno di cattiva figura , tortuoso, nodoso e con molti rami.

RACAGE s. m. Trozza. Unione di molte pallette di legno infilate in una corda chiamata (batard), e ricoperta da legnami denominati bigotta (bigots).

RACAILLE s. f. Ragazzaglia. Moltitudine di ragazzi , ma nel significato peggiorativo, cioè di servitori e bagaglioni. V.Valet, Garçon.

RACAMBEAU s. m. Cerchio, anello. Il quale serve nel bompresso allo stesso uso della trozza negli altri alberi.

RACCOMODER v. a. Rabberciare, raffazzonare, aggiustare, accomodare, rattoppare, rinfronzire. Racconciare una cosa male andata, così come si può, e non del tutto. V.Rhabiller, Rajuster.

RACHETER v. a. Riscattare, ricomperare , ricuperare. E dicesi più comunemente degli schiavi e de’ prigioni di guerra. V.Payer la rançon.

RACINE Du contrefort. Radice del contrafforte. Lato della base che si congiunge alla muraglia, opposto alla coda. V.Queue du contrefort.

RACLE, Racloir. Rastiatoio, raspa , rastia, raschiatoio , raschietta. V.Gratte.

RACLER v. a. Raschiare. L’effetto della pietra focaia sulla faccia dell’acciarino allorchè si abbatte il cane.

RACOLER v. a. Ingaggiare. Impegnare di buon grado o per astuzia degli uomini al militare servigio.

RADEAU s. m. Zatta, zattera, fodero. Il quale vocabolo è stato da alcuni criticato , e perchè? Perchè il suo derivato foderare farebbe ridere. Potenza di ragionamenti! Allora fermeremo zatterare, cavallettare e simiglianti.

RADIOMÈTRE, Baton de Jacob s.m. Radiametro.

RADOUB s. m. Riparazione, accomodo, racconciamento, e dicesi anche raddobbo la riparazione dello scafo del bastimento.

RADOUBER. v. a. Riparare , accomodare , racconciare, raddobbare , riattare , rabberciare, raffazzonare, rattoppare , rinfrenzire, aggiustare. V.Raccomoder, Rhabiller.